Search

Amianto al Bucamante! Una situazione risolta!

Il territorio di Serramazzoni è ricco di risorse naturali, tra le più belle e che sarebbe il caso di valorizzare ci sono le Cascate del Bucamante. Sono molto amate da chi le conosce per lo splendido paesaggio, il fresco che soprattutto d'estate dona rifugio dalla calura estiva, per l'atmosfera che la cascata principale e le numerose altre cascatelle lungo il percorso  del torrente donano al visitatore. Un paesaggio incontaminato, in cui trascorrere ore tra l'avventura dei percorsi nel bosco (ci son due sentieri) e il relax che solo un ambiente lontano dal solito caos sà dare, ambiente naturale incontaminato..

Ma..

Qualche mese fà uno dei nostri ha scoperto che nei pressi del vecchio acquedotto, a cielo aperto e senza  alcuna protezione, un vecchio deposito in amianto, per altro non integro ma danneggiato, per cui pericolosissimo.. ecco la foto del reperto incriminato!

imageimageimageimage

Subito son partite delle mail, la prima al Comune di Serramazzoni:

 

 

Alla c.a. del Sig. Sindaco ed ufficio ambiente e/o Sig. Assessore interessato:
Vorrei segnalare la presenza nelle cascate del bucamante di un
manufatto abbandonato, presumibilmente in amianto: Si tratta di una
cisterna per l' acqua della capacità di circa un metro cubo. Questo si
trova sopra la cascata denominata "le travertine", in prossimità della
vecchia struttura per la raccolta dell' acqua. Detto manufatto é
stato rotto, probabilmente a causa di un atto vandalico.
Ora i frammenti sono a contatto diretto con l' acqua contaminando così
il torrente, e creando grossi rischi anche per la salute dei
visitatori.
Ritengo doveroso fornire questa segnalazione, e mi auguro che
l'amministrazione voglia provvedere con solerzia, tramite Hera o
altri autorizzati alla rimozione ed al corretto smaltimento.
Cordiali saluti

Non ricevendo nessuna risposta, dopo quasi due mesi, si è scritto alla Provincia, al Direttore d'Area e Dirigente del Servizio Gestione Integrata Sistemi Ambientali. Ecco la mail:

Egr. Dott. Rompianesi,
sono ad inoltrarle (purtroppo) il seguente e-mail, spedito al comune
di Serramazzoni in data 11/04/12, e riguardante una segnalazione di
presunto amianto presente alle cascate del bucamante. (zona di
importantissima emergenza naturalistico-ambientale).
Dal comune non ho ricevuto nessun genere di risposta, ed a ieri
03/06/12, i rottami non sono stati ancora rimossi ne messi in
sicurezza. Temo quindi, che nessuno si sia recato in loco neanche per
verificare l' effettiva pericolosità del manufatto.
Il luogo descritto é raggiungibile tramite una strada sterrata dalla
frazione di Cornazzano.
Allego un documento compresso contenente delle foto scattate domenica 03/06/12.
Resto a disposizione per qualunque chiarimento vogliate avere.
Nella speranza che si possa provvedere quanto prima, le porgo i più
cordiali saluti.

Qui abbiamo avuto più fortuna, è stata attirata l'attenzione e già il giorno dopo è arrivata la risposta:

Caro Sig,
ho dato ordine di sollecitare per iscritto il Comune di Serramazzoni (
p.c. a ARPA e AUSL) ad intervenire per ripulire dai rifiuti l'area da
Lei segnalata, secondo quanto prevede la vigente normativa.
Ringrazio per la collaborazione a migliore tutela del nostro ambiente
e territorio.
Cordiali saluti
Giovanni Rompianesi

I primi di agosto, i rottami in cemento-amianto sono stati finalmente rimossi! C'è stata una comunicazione telefonica, ovviamente siamo andati a verificare, effettivamente non c'erano più! Peccato siano stati messi in un angolo, di fianco all'area ecologica, senza essere stati ne incapsulati ne coperti.. una situazione pericolosa sia per il pubblico che per gli operatori che ci lavorano e li maneggiano.. Eccoli..

imageimage

Siamo almeno felici che si sia risolta la situazione di pericolo per chi va alle cascate.. una mezza vittoria!

 

Aggiungi commento