Search

Articoli

Marcello Muratori

marcello

 

Candidato consigliere

 

Sono nato a Sassuolo il 19 novembre 1972, da una famiglia di operai, mio padre fornaio, mia madre ceramista emigrata come tanti dalla nostra montagna.
A diciannove anni mi sono diplomato Perito in Telecomunicazioni.
Ho avuto diverse esperienze professionali: impiegato in un call-center SIP, poi in ceramica per un anno. Ho lavorato a lungo per una azienda leader mondiale nel commercio di parti meccaniche e ricambi; di alcuni prodotti di fabbricazione dell’estremo oriente asiatico, ho seguito il lancio e la vendita nel mercato europeo. A 28 anni ho mollato tutto e sono andato in Australia, dove ho lavorato umilmente anche come cameriere e lavapiatti. Esperienza questa di grande impatto per la mia vita, che mi ha regalato oltretutto una solida padronanza dell’inglese, conseguendo anche un diploma al Canberra Institute of Technology, dopo un corso di quattro mesi frequentato di giorno, mentre lavoravo di sera. Rimpatriato, dopo avere seguito l’ufficio acquisti di una azienda
meccanica, ho vinto un concorso pubblico e oggi lavoro per il Comune di Fiorano Modenese, in qualità di Ufficiale di Stato Civile e di anagrafe.
Dal 2001 abito stabilmente a Serra, dopo averla comunque frequentata con assiduità fin dall’infanzia. Appartengo infatti a quella specie oggi rara che un tempo si chiamava “villeggiante”.
Ho, infatti, passato la mia infanzia e l'adolescenza a Casa Bizzarri, nelle vicinanze di Pompeano, stringendo con questa terra e la sua gente un legame forte fatto di stima e amicizia. Ho una sviscerata passione per la montagna e una vera e propria ossessione per la geografia e per i fumetti.
Mi sono sposato con Roberta nel 2002 dopo quattro anni di convivenza e abbiamo oggi tre bambini Giulio, Fabio e Giovanna. Partendo dai comitati genitori della prima infanzia, ho contribuito e partecipato a vari comitati scolastici ed oggi sono membro del consiglio di istituto.
Ho a cuore il tema della decrescita e nel 2011 ho coordinato la nascita della Banca del tempo e successivamente di un gruppo di acquisto solidale. Mi sono impegnato nella diffusione di temi di solidarietà educativa quali il riciclo, il riuso, la sostenibilità dei consumi, l’impatto ambientale contenuto, l’organizzazione di una rete di scambi solidali, l’economia di zona.
Sono convinto che questo paese abbia bisogno, prima di tutto, di serenità. Di ritrovare se stesso e la propria dimensione. Credo che esistano tante persone oneste e laboriose, offese dai comportamenti di pochi disonesti e approfittatori. Credo che i bambini di Serra abbiano diritto di avere una infanzia ed una adolescenza fatta di sani principi, non solo all’interno della propria famiglia, ma anche all’esterno: nella società e nelle istituzioni. Per questo e per altro, ho deciso collaborare col gruppo Serra5stelle alla creazione un gruppo di pensiero e di lavoro che ha portato alla creazione della lista.
Un gruppo giovane e dinamico, che con occhi nuovi guarda al futuro. Un MoVimento di cittadini, i quali non utilizzano altri strumenti, se non quelli che la nostra democrazia possiede, ovvero la legge e la giustizia. Con noi il Cittadino diventa amministratore del proprio paese, senza più deleghe al buio. Perché nessuno a Serra, deve più chiudere gli occhi.