Search

Articoli

Filtro
  • M5S PRIMO PARTITO, GRAZIE A TUTTI!

    Cercavamo una porta per uscire. Eravamo prigionieri del buio. Pensavamo di non farcela. Ci avevano detto che le finestre e le porte erano murate. Che non esisteva un'uscita. Poi abbiamo sentito un flusso di parole e di pensieri che veniva da chissà dove. Da fuori. Da dentro. Dalla Rete, dalle piazze. Erano parole di pace, ma allo stesso tempo parole guerriere. Le abbiamo usate come torce nel buio, come chiavi da girare nella serratura per andare altrove, in posti sconosciuti, verso noi stessi. E ora siamo fuori, siamo usciti nella luce e non ci siamo ancora del tutto abituati. Stringiamo gli occhi e, anche se sappiamo che stiamo percorrendo l'unica via possibile, abbiamo qualche timore, ed è normale. Quello che sta succedendo ora in Italia non è mai successo prima nella storia delle democrazie moderne. Una rivoluzione democratica, non violenta, che sradica i poteri, che rovescia le piramidi. Il cittadino che si fa Stato ed entra in Parlamento in soli tre anni. Abbiamo capito che eravamo noi quella porta chiusa, che le parole guerriere erano da tempo dentro di noi, ma non volevano venire fuori, pensavamo di essere soli e invece eravamo moltitudine. E adesso siamo sorpresi che così tante persone a noi del tutto sconosciute avessero i nostri stessi pensieri, le nostre speranze, le nostre angosce. Ci siamo finalmente riconosciuti uno nell'altro e abbiamo condiviso parole guerriere. Parole che erano state abbandonate da tempo, di cui si era perso il significato, sono diventate delle armi potenti che abbiamo usato per cambiare tutto, per ribaltare una realtà artificiale dove la finanza era economia, la menzogna era verità, la guerra era pace, la dittatura era democrazia. Parole guerriere dal suono nuovo e allo stesso tempo antichissimo, come comunità, onestà, partecipazione, solidarietà, sostenibilità si sono propagate come un'onda di tuono e sono arrivate ovunque annientando la vecchia politica. Siamo diventati consapevoli della realtà. Sappiamo che possiamo contare solo sulle nostre forze, che il Paese è in macerie e che quello che ci aspetta sarà un periodo molto difficile, ci saranno tensioni, problemi, conflitti, ma la via è tracciata. L'abbiamo trovata questa via e ci porta verso il futuro, un futuro forse più povero, ma vero, concreto, solidale e felice.
    C'è una nuova Italia che ci aspetta. 
    Sarà bellissimo farne parte.

    Gruppo Serra5Stelle

     

    {youtubegalleryid=6} 

     

     

     

     
  • Importante incontro lunedì 18 febbraio 2013 al Teatro "La Venere" di Savignano.

    I comitati di San Dalmazio Salute e Ambiente, No impianto biomasse Inalca, Tutela del territorio di Savignano, Comitato piumazzese No alle cave, San Cesario soccorso al territorio, Comitato bazzanese salute e ambiente onlus con il sostegno di Legambiente e Italia Nostra incontrano i candidati alle prossime elezioni politiche 2013. Sono stati invitati 11 tra partiti e movimenti politici che dovranno rispondere a 5 domande rispettando tempistiche uguali per tutti. Appuntamento in Via Doccia 72 ore 20.30.Purtroppo solo 7 degli undici invitati hanno deciso di intervenire. Il silenzio assordante del PD che (ad oggi sabato 16 ore 15.58) non parteciperà lascia intendere che le scelte fatte a Fossoli, San Dalmazio e con l'impianto Inalca siano irreversibili. Una bella responsabilità. A mio modesto avviso, se fossero confermate, una vera vergogna di cui cittadini e comitati si ricorderanno a lungo.

    http://www.lacarbonarablog.it/?p=25052

    https://www.facebook.com/events/364582270315548/

    Grazie, Alberto Benatti.

  • Affiggiamo tutta la montagna!

    Domenica 10 febbraio il gruppo "Serra5Stelle" ha viaggiato in lungo e in largo per l'appennino ovest modenese per affiggere i manifesti del M5S per la campagna elettorale alle Politiche 2013. Comuni e frazioni come Serramazzoni, Varana, San Dalmazio, Prignano, Saltino, Monchio, Costrignano, Palagano e Montefiorino ci hanno accolto rigidi ma ospitali. Poca gente in giro ma piacevolmente interessata. Gradevole sorpresa il corteo di carnevale di tutte le frazioni di Palagano che ha allietato il nostro cammino. Memorabile il lauto pasto preparato al volo alle 14 da una rezdòra di Costrignano. Eccovi alcuni frammenti di una bellissima esperienza sul territorio, piacevolmente lunga e baciata dal sole.

    {youtubegalleryid=5} 

     

     

     

     
  • Serra, nonostante tutto, possiamo cambiare!

    A forza di rinvii si arriverà alle elezioni senza che la "presunta Cupola" operante nell'urbanistica a Serramazzoni, più volte paventata dagli investigatori, venga completamente smascherata. Qui nel nostro comune si parla già di candidati alle scorse elezioni alla ricerca di una nuova "casa" per le prossime. In dote pacchetti di voti che fanno gola a tutti (o quasi). Chi appoggiava una lista sembra orientarsi verso un'altra e il mercato continua neanche troppo sottobanco. Qualcuno addirittura parla di voto utile, partiti che dovrebbero vergognarsi per come hanno amministrato negli ultimi 10 anni il nostro comune e per aver appoggiato una giunta non più solo ricoperta da avvisi di garanzia ma anche da rinvii a giudizio. Speriamo gli elettori mandino un chiaro segnale alle prossime amministrative (forse a maggio), e il "voto utile" sia spazzarli via democraticamente. Sarà la voglia di pulizia a prevalere alle prossime elezioni o il solito micro interesse personale? In bocca al lupo Serramazzoni!!!

    Alberto Benatti